Strelnik, che come molti sapranno è uno strenuo animatore del blog (lui si autodefinisce webdesigner e bit-worker), si è fatto promotore di un’iniziativa di smontaggio, rivisitazione, dissacrazione, straniamento, contaminazione e rivalorizzazione del Pinocchio di Collodi. Un gioco sul doppio ed al tempo stesso un esperimento di riscrittura collettiva, realizzato senza accordi preventivi.

Fino ad oggi sono stati pubblicati una quindicina di capitoli, tra cui questo mio lievissimo Pino e la fata che vi confesso di aver improvvisato direttamente in rete (e magari si vede pure):

Prima versione

La fata spalanca le cosce,

e il naso cresce e ricresce.

aitan 2004

Seconda versione ampliata

La fata spalanca le cosce.

– Dimmene una più grande.

Pino si inginocchia e sussurra che l’ama, l’adora e l’amerà per sempre e più della sua vita.

E il naso entra, esce, cresce e ricresce ancora.