Voci dalla collina IV parte

10. L’Iscariota
La verità è che non avrei mai potuto evitare il compimento della sua eterna volontà. E non fu certo per quelle misere trenta monete.
Nessun rimorso inquietò i miei ultimi istanti in quella valle di lacrime. Sapevo che senza il mio sacrificio non si sarebbe potuto realizzare il suo disegno, e non avrei mai potuto tradirlo. Neanche se avessi potuto volerlo.
 
11. Il figlio
"Per evitare sorprese, devi sempre aspettarti tutto da tutti ", disse mio padre prima di trafiggermi il cuore con la forchetta ancora unta dell’olio di un’insalata condita male.
Ora lo aspetto sulla collina.

12. L’amante afflitta
All’ultima riga mi gettai giù dalla torre.
Pensavo che lui fosse sul punto di abbandonarmi. E invece i miei pollici coprivano un NON e un MAI che racchiudevano quel maledetto TI LASCERÒ come un’insulsa parentesi.