Muito Romântico
undicesimo frammento

Le promesse che passano per l’arco delle pupille
non si lasciano schiacciare dal peso delle parole.

foto di gaetano aitan vergara (c)(c) 2006

Un attimo lungo un viaggio

Tu e io su un treno senza destinazione, le gambe intrecciate e lo sguardo perso l’uno negli occhi dell’altro scambiandoci promesse che non sprecano il suono di nessuna parola.
Lentamente, inesorabilmente, ci lasciamo trasportare dal flusso, mentre il vagone si svuota di gente e rumori.
Fuori la porta ondeggia la scritta: “Assenti dal mondo. Non disturbare.” Dentro, ci culliamo abbracciati al ritmo dei nostri sospiri.

Insieme a te tutto cambia e ogni cosa assume un’altra dimensione, e anche il coso.
Perché uno più uno a volte fa tutto. E tutto il resto è niente. A volte.

Annunci