La dialettica della nullità

Tesi:
yo, que siempre me afano y me desvelo
por parecer que tengo de poeta
la gracia que no quiso darme el cielo

Antitesi:
ma al mondo non v’è qualcuno
che sia nulla di più che nessuno,
e un nulla io medesimo
che scrivo, strepito
e tanto spasimo

Sintesi:
io… che mi struggo e mi affanno
per sembrar che tengo del poeta
la grazia che i cieli non mi danno

(tanto più che c’è solo un blogger
aspirante ispano autore
poeta musicista pittore,
e non v’è mai stato alcun buon
musicista poeta pittore
aspirante non-so-che autore)

con il che mi taccio e aspetto
un lesto cenno, seppur ristretto,
inchinato al vostro cospetto
in segno di cordiale rispetto

 


  • La tesi è tratta dal Viaje del Parnaso di Cervantes.
  • L’antitesi è di Aitan.
  • Nella sintesi, quest’ultimo opera uno stroppiamento del testo cervantino, per il quale chiede umilmente scusa a tutto il parnaso occidentale.

 

Annunci