*

**

***

****

L’aria

è gelida,

rigida, stabile

più di sempre.

Il nero è invanamente

tentato di sciogliere

da un albero pieno di luci.

É Natale!

[Cavolo, che versificatore triste, ero, a 13 anni!

(La forma alberosa, però, gliel’ho data solo ora,

a quei tempi là ero troppo serio per indulgere

a certi vezzi ed a tanti altri vizi della senilità…)]