Muito Romântico
ventunesimo frammento

senza di te, la vita è un errore

Catene di incomprensioni che mi tengono attaccato a questa sedia come chi aspetta la dis-soluzione pensando di non poter trovare altro in questa vita e disperando che ce ne sia un’altra altrove o in qualche altra dimensione del tempo o dello spazio in cui ci trasciniamo esausti e con scarsa o nulla compagnia. […]
Va be’, lo so, sto esagerando, mi faccio prendere dal romanticume e comincio a debordare, ad esondare a uscire fuori dagli spazi del senno e dello stramaledetto buon senso comune. Dovrei fermarmi, accartocciarmi in un angolo della stanza ed aspettare che passi. Dovrei tornare cosa, farmi pietra e non sentire niente come nell’attimo prima della creazione. Dovrei, ma ho freddo, ho un freddo tremendo che viene da dentro e si scontra col gelo di fuori. Ho freddo, ho un freddo insinuante e solitario, un freddo irrimediabile e smisurato che mi prende alle spalle e si diffonde in tutto il corpo e tra gli interstizi bui dell’anima e le insensatezze della ragione. […]
Catene di incomprensioni, vuoto senza senso e freddo, un freddo che ci vorrebbe solo la tua coperta azzurra, per mitigarlo un po’.

La mia vita con te è un errore.
Ma senza sarebbe un orrore
che non oso immaginare.

Annunci