keywords

È dall’inizio di quest’anno che sto giocando con le parole chiave che in modo più meno inopinato e casuale portano alcuni sfortunati navigatori sulle pagine di questo blog. Il gioco consiste nel riorganizzare alcune delle 25 parole più gettonate in un determinato giorno in un testo che abbia una vaga forma poetica (intendendo per poetica l’abitudine ad andare ostinatamente a capo prima che si esaurisca lo spazio lineare del rigo).
Di seguito, trascrivo quelli che a mio insindacabile e monocratico giudizio sono i migliori risultati di questi primi 5 mesi.

keywords 310108
dal
giovane
mio
corpo
partono
immagini
intriganti:
gambe
aperte
e
chiuse
che
digrignavano
smorfiose

keywords 110208
morena,
sniffando 
un
cazzo
ebano, 
fece 
ipotesi
di
pura
fantasia

keywords 070308
aitan
vuole 
mangiarsi 
terra 
come
acqua 

fare 
movimento

keywords 170308
contaminazione:
fiche
fresche
e
belle
intellettuali:
volti
diversi,
sguardi
uguali

keywords 110408
cazzo
bitonale
ridotto
come
una
bocca
chiusa
non
facendolo
più
giocare

keywords 120508
a
pomigliano
gatto
nero
dentro
rifiuti
tossici;
penso
di
vincere
la
paura,
scrivo:
neviano
afroamericano
fa
un
pompino
jazz

Se volete provare a cimentarvi, basta consultare il programma di statistiche di un determinato sito (nel caso di questo blog, uso motigo webstats). Troverete le parole più cliccate nei motori di ricerca nella sezione how do visitors come to my site o similaria. A questo punto, non vi resterà che prendere nota delle parole che vi sembreranno più significative e comporre i vostri versi.

Questa, per esempio, era la lista di ieri che ha ispirato keywords 120508.

parole chiave nelle statistiche web del 12 maggio

Naturalmente, non è una cosa seria; ergo, potrebbe diventare un’altra effimera moda di questa trastullante blogosfera, un modo per trascorrere il tempo mentre il mondo va a rotoli e noi ci affacciamo ai monitor in attesa che succeda qualche altra cosa.


P.s. Suppongo che sia balzata agli occhi anche a voi la netta preponderanza di argomenti legati alla sfera sessuale. Propendo a pensare che ciò possa dipendere dal fatto che le parole del sesso sono le più ricercate fuori e dentro la rete. Ma non escludo che possa trattarsi del fatto che che io sono un vecchio porco.


 

Annunci