resolution

Mi svegliai al centro esatto della notte con dei crampi allo stomaco e una solitudine irrimediabile intorno a me e dentro ogni cosa.
Nulla faceva rumore e io me ne restavo immobile come chi vuole fermare il tempo. E all’improvviso, il tempo sembrò piegarsi al mio dettato e smise di fluire.

Quando mi riebbi, ero seduto al centro del letto e mi chiedevo se davvero un anno con te fosse valso tanta pena. Sorrisi, mi grattai la schiena e andai incontro al nuovo giorno.
Quel giovedì ti trovarono riversa sulla tromba delle scale.

 

Annunci