GetXo, Vizcaya, Notte
(con appendici del 19 e del 24 agosto)
 

Getxo, Vizcaya, Playa Ereaga - foto di (c)(c) gaetano aitan vergara, agosto 2009

La mattina del giorno dopo si svegliò di soprassalto, volse gli occhi al cielo e vide che non c’era più nemmeno una stella.
Pensò che fossero cadute tutte mentre dormiva e si rammaricò per la sfilza di desideri che non aveva fatto in tempo a recitare.
Il resto dell’anno l’avrebbe passato ad aspettare il X Agosto a venire.

piccola appendice vizcaina
11-19 Agosto: Bilbao – Napoli via Vibrisse

Seguendo un’iniziativa pseudo-ludica e pseudo-letteraria promossa su Vibrisse, ho mandato una cartolina da Bilbao a Giulio Mozzi.
Oggi è stata pubblicata sul Bollettino di Vibrisse.

Volendo, ne potete vedere qui il fronte e il retro, e poi, magari, potreste anche perpetrare il gioco con vostri contributi da inviare a Giulio Mozzi, via Giuseppe Comino 16/b, 35126 Padova.

Appendice del 24 Agosto
(Che ormai sta diventando una specie di abitudine che le cose le scrivo prima di getto sul tumblr e poi le copincollo qui.)

Getxo - Drago di Sabbia - by gaetano aitan vergara, 2009

Questo drago di sabbia è opera di un migrante magrebino che si guadagna da vivere aspettando che i passanti si fermino a guardare e lascino qualche moneta in segno di consenso.

(Io gliel’ho lasciata volentieri, pensando che poi avrei fatto vedere la foto ai miei nipoti e avrei spacciato quella scultura di sabbia come opera mia. Ma poi non ho avuto il coraggio di mentire e attribuirmi il sudore e la maestria del lavoro altrui. Così, ora lo voglio dire pure qui, pubblicamente, che l’ha fatto Moh questo dragone qua. Che poi, a pensarci bene, non sono nemmeno sicuro al cento per cento, che l’abbia fatto proprio lui, da solo. A dire il vero non posso nemmeno dire che Moh lo abbia fatto in compagnia di qualcun altro, questo bel dragone qua. In verità, potrebbe anche non essere affatto un frutto del suo lavoro. Quello che so è che lui era lì, il migrante, fermo accanto alla scultura con un barattolo di latta sulla sabbia, e la gente gli lasciava qualche monetina, e anch’io gliene ho lasciata una, ma questo l’ho detto già.)


Annunci