Muito Romântico
trentacinquesimo frammento

Beneath an underdog

Adesso sono solo come un cane; malmesso come chi non c’ha da fare, ricerco senso per valli, monti e mare in mezzo a strade vacue, insane e vane. Ormai non faccio che spolpare l’osso. Brancolando sull’orlo di un fosso, giro su me stesso come un fesso e senza posa d’abbaiar non cesso. Ormai sono peggio di un bastardo. Arrovellato nel mio stesso lardo, fisso lo sguardo su un punto piantato nel fondo più profondo di me, ma in fondo in fondo ritrovo sempre te, e non so più se carezzarti ancora o scappare via, mandandoti in malora come la notte al fondo d’ogni aurora.

 

Annunci