Tag

, , ,

Abbiamo chiesto alla casta dei banchieri di risolverci i disastri economici e sistemici che loro stessi hanno creato, e loro stanno rincarando la dose creandoci altri problemi e mascherandoli da soluzioni. Continuano a invocare sacrifici stringendo le cinghie sulle pance degli altri. Caricano il mulo fino a inarcarlo e spezzargli la schiena; e quando il mulo muore, sono già pronti a prenderne un altro e caricarlo fino allo stremo.
I tecnocrati curano il cancro, ammazzando il malato e impossessandosi del suo pigiama, delle sue mutande e di tutti i suoi averi. Tutto quello che sanno e che vogliono fare è operare di scure e tagliare in casa d’altri continuando a ingrassare e ad allargarsi il potere e le cinghie a più non posso.

La casta dei politici che c’era prima dei tecnocrati filobancari non si comportava in un modo molto diverso. É cambiato poco o nulla. Non è un caso che oggi i politici appoggino i tecnocrati filobancari in massa: per entrambi il primo fine è perpetrare il potere raggiunto e i privilegi che ne discendono.
Si susseguono i governi, ma gli oppressi e i poveri fessi che pagano le crisi sono sempre gli stessi.
Il problema, quindi, non è cambiare il governo: i governi sono il problema, non la soluzione: i governi non vanno cambiati, ma abbattuti.

Stefania dice NO (c)(c) gaetano aitan vergara2012

Non puoi chiedere a una malattia di essere la tua medicina: nessuno può essere il tuo problema e la soluzione del tuo problema. La soluzione è nelle tue mani e non va delegata. Non votare, rivoltati, decidi per te stesso e riprenditi il potere che è tuo! Risvegliati, autogovernati, sii responsabile della tua propria vita e della comunità in cui vivi e non affidare mai più le tue scelte nelle mani di altri! Il tuo primo ministro sei tu!

_______________________________________

Questo scrivevo un mesetto fa. Adesso pare che Monti e la sua cricca di tecnocrati stiano lì lì per cadere; ma con lui finiremo anche noi, ancora una volta, dalla padella alla brace.

‘Sto Grillo mi pare la parodia del berluscazzo della prima discesa in campo e il berluscazzo reloaded mi pare la parodia del Grillo parlante di oggi. Siamo messi proprio male. Ma non è una novità. Questo é un popolo che é stato sempre governato da un manipolo di demagoghi da strapazzo.
La parentesi dei tecnocrati sembra fatta apposta per fare da preludio ad un’altra fase iperdemagogica. Ma in fondo che importa? Che là sopra ci siano i teconocrati o i politicanti, qui sotto si continua lo stesso a subire.

Dalle mie parti si dice che cambiano i cazzi, ma i culi sono sempre gli stessi.

Annunci