Tag

,

Son tutti solidali da lontano
Ma vengon meno se serv’una mano
I più tra quelli che parean amici
Ed eran sol’attori oppur attrici

O più semplicemente tutti stanchi
Di darsi e prestare poi i fianchi
Al male che c’assale ogni momento
E ci fa aver paura d’ogni evento

Così sta solo ognun col suo tormento
Trafitto da un raggio o dal vento
Che ogni tanto ti fa compagnia
E parti un po’ più lieve la tua via

Finché ‘n capisci che sei sempre solo
Dal primo pianto all’etterno volo

___________________________

(E, infatti, vedo male la Grecia)

Annunci