Tag

COLORO CHE NON RICORDANO IL PASSATO SONO CONDANNATI A RIPETERLO.

“Coloro che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo.”

Coloro che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo.

…A RIPETERLO.

…A ripeterlo.

…A ripeterlo.

…A ripeterlo.


«L’opposto dell’amore non è l’odio, è l’indifferenza. L’opposto dell’educazione non è l’ignoranza, ma l’indifferenza. L’opposto dell’arte non è la bruttezza, ma l’indifferenza. L’opposto della giustizia non è l’ingiustizia, ma l’indifferenza. L’opposto della pace non è la guerra, ma l’indifferenza alla guerra. L’opposto della vita non è la morte, ma l’indifferenza alla vita o alla morte. Fare memoria combatte l’indifferenza»
(Elie Wiesel, Discorso alla Casa Bianca, 12 Aprile 1999)

Certe cose preferisco cominciare a ricordarle oggi, perché il 27 saremo saturi; anche se sono certo che da qualche parte nel mondo ci sarà sempre qualcuno che chiederà: “Perché, che é successo il 27?”. E qualcun altro farfuglierà qualcosa tipo: “Ah, il fatto degli ebrei…”. E voglia il cielo che una voce là vicino possa aggiungere che “in quei campi non c’erano solo ebrei…” e spiegare con parole chiare che senza memoria si è condannati a ripetere sempre gli stessi errori e a sprofondare nell’indifferenza e nell’ignoranza in cui siamo già caduti o siamo sempre stati.


Sì, ma che caspita è questo giorno della memoria?

Non mi ricordo, non mi ricordo, non mi ricordo…

Advertisements