Tag

,

Razors pain you;
Rivers are damp;
Acids stain you;
And drugs cause cramp.
Guns aren’t lawful;
Nooses give;
Gas smells awful;
You might as well live.

(by Dorothy Parker)


Traduco, molto liberamente:

I rasoi ti provocano dolori;
I fiumi sono umidi;
Gli acidi ti lasciano macchie
E le droghe causano crampi.
Le pistole non sono consentite dalla legge;
I cappi cedono;
Il gas ha una puzza terribile;
In fin dei conti, è meglio vivere.


La prima versione di questa breve poesia di Dorothy Parker fu pubblicata negli anni ’20, nel decennio che si aprì con tre celebri cortometraggi comici che rappresentano una lunga serie di suicidi frustrati: “Haunted Spooks” (“Il castello incantato”, 1920) e “Never Weaken” (“Viaggio in paradiso”, 1921) di Harold Lloyd e “Hard Luck” (“Fortuna avversa”, 1921) di Buster Keaton. Ma questa mi pare la rappresentazione più divertente della paradossale assurdità del suicidio.

Annunci