Tag

,

Lungo la strada
cadono i vecchi
e puranco
i giovani
dai motocicli

Dalla mia testa
i residui capelli
su sciarpe
scarpe
ombrelli
ed orpelli

Cadono i sassi
dai cavalcavia
Cade la nonna
e cade la zia

Cadono i calcinacci
dai consunti balconi
e gli immigrati
da barche e barconi

Cadono i governi
e gli amori eterni
come i caduti
caduti in guerra

Cadono i ponti
i fanti
ed i conti
dalle spianate
fin sopra ai monti

Cadono i denti
e i decadenti
ed anche
i neonati
or ora eretti

Cadono i re
ed i reietti
con i vati
e i water
in equilibrio
sul filo

Cadon
le braccia
le frecce
e la faccia
in Samotracia
e in terra di
di Milo

Cadono
i miti
a un tanto
al chilo
e le parole
che ti rifilo

Solo le foglie
non cadono più

Perché
gli alberi
erano già giù
per terra
da tanto tempo fa


First version (17th October 2015):

https://aitanblog.wordpress.com/2015/10/17/autumn-deca-dance/

_____

Second version (19 October 2017, probably, the best one):

https://aitanblog.wordpress.com/2017/10/19/autumn-deca-dance-reloaded/