Tag

,

– Parlateci di Bibbia!

“Le parole dei saggi fanno gustare la scienza, mentre la bocca degli stolti esprime sciocchezze.”
(Proverbi 15:2)

_____

– Parlateci di Bibbia!
– Parlateci di Matteo!

“Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto.”
(Matteo 7:7)

“Tutte le cose, dunque, che voi volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro; perché questa è la legge e i profeti.”
(Matteo 7:12)

“Siate umili come colombe e prudenti come serpenti.”
(Matteo 10:16)

“È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno di Dio.”
(Matteo 19:23)

“Perché ebbi fame, e mi deste da mangiare; ebbi sete, e mi deste da bere; fui forestiere, e mi accoglieste.”
(Matteo 25:35)
_____

No, no, basta
con queste
sciocchezze
del passato
Parlateci di Bibbiano…
Diteci di Matteo Renzi..

“Dio inviò una piaga di zanzare.”
(Esodo, 8:16)

“Il trionfo degli empi è breve e la gioia del perverso è di un istante.”
(Giobbe 20:5)

“Solo un soffio è ogni uomo che vive, come ombra è l’uomo che passa; solo un soffio che si agita, accumula ricchezze e non sa chi le raccolga.”
(Salmo 39)

_____

Ok, va meglio,
E ora parlateci
dell’altro Matteo,
parlateci di Matteo Salvini.

“Dio inviò una piaga di mosche velenose. La terra fu devastata.”
(Esodo, 8:24)

“Il Signore mandò tra il popolo dei serpenti velenosi che mordevano la gente, e gran numero d’Israeliti morirono.”
(Numeri, 21:6)

“Ciò che è storto non si può raddrizzare e quel che manca non si può contare.”
(Qoèlet 1:15)

“Se sei sapiente, lo sei a tuo vantaggio, se sei spavaldo, tu solo ne porterai la pena.”
(Proverbi 9:12)
_____

Parlateci di Bibbia, no
Parlateci di Bibbiano
Parlateci di Matteo
Parlateci di Salvini
Oppure no, non
ci parlate
affatto.
Diteci solo
dove dobbiamo guardare,
chi dobbiamo applaudire
e chi condannare.
Diteci chi dobbiamo cacciare,
di cosa dobbiamo blaterare
e qual è il prossimo nemico
da linciare,
che già ci prudono le mani!

“Tutti sono diretti verso la medesima dimora: tutto è venuto dalla polvere e tutto alla polvere ritorna.”
(Qoèlet 3:20)