Tag

,

Let your soul stand cool and composed before a million universes.”

“Fa che la tua anima se ne stia cool e tranquilla anche al cospetto di un milione di universi.”

(Walt Whitman)

23 Novembre 2019.
Stefania, quasi otto anni, arriva tenendo alto in mano il suo quadernino delle cose creative come fosse un trofeo e mi dice che ha scritto una canzone.
Me la recita cantando e, subito, di getto, mi dice di prendere la chitarra e accompagnarla mentre lei si registra in video (neanche il tempo di cercami gli accordi).
Il brano è “Cool“.

Seguono a distanza di un paio di ore altre 5 o 6 mini-registrazioni con ospiti speciali, tutti coinvolti senza aver prima ascoltato il brano.
Il risultato è qua, suonato, registrato, e montato alla men peggio, ma molto… cool, secondo me. E non manca un’intensa parentesi di trap radicale, piuttosto contundente nei contenuti, ma ugualmente very cool (se sei cool, sei cool anche nei momenti di depre esistenziale).
Tutto fatto e detto all’improvviso.


N.B. Prima di pubblicare ho chiesto l’autorizzazione alla diffusione alla piccola (che conserva tutti i diritti); ma non ditelo alla nonna, lei non ci avrebbe autorizzato, e magari avrebbe avuto pure ragione…