Tag

, , ,

Tre CD e un libro che ho comprato poco prima che cominciasse questa specie di ibernazione e che mi stanno facendo buona compagnia.

Il libro è una biografia scorrevole e ben documentata di Tom Zé, l’ultimo tropicalista. L’ha scritta Pietro Scaramuzzo e, per me, è soprattutto un’occasione per andarmi a riascoltare vecchie cose e per scoprirne di sempre-nuove di questo incendiario e irripetibile sperimentatore brasiliano.

Sheik tee Zappa di Stefano Bollani mi mancava, volevo prenderlo da tempo, e ho fatto proprio bene. 6 brani su 9 sono composizioni di Frank Zappa, ma il disco è di Bollani e suona a meraviglia. Quello il nostro pianista jazz internazionale ha il dono di far diventare facili le cose difficili e impreziosire anche quelle banali. E tutto scorre sempre che è una bellezza!

Le Nuove avventure di Capitan Capitone” è il terzo capitolo delle storie corsare di Daniele Sepe. Non delude e piace anche alla piccola; “Cazzimao (Pesciolini e Pesci a brodo)” l’avremo sentita già una ventina di volte.
A ‘mme mi fa allattare soprattutto la parte centrale dell’album, dove si ascoltano in fortunata sequenza il bluesaccio di “Chesta è ‘a vita mia” (cantato da nonno Mario Insegna insieme con Sabba Lamptelli ed Emilia Zamuner), “Se tu sei il mio vero amore” (versione italiana di un brano di Vitorino, cantautore portoghese che se non conoscete, conoscetelo!), “Lapo e Gonzalo” (esilarante duetto di Aldo Chivalà e Maurizio Capone) e “‘O Guardio” (uno pseudo-trap che ci ricorda che non si può morire a 15 anni; a prescindere!).
Ma sono godibilissime e ci fanno abballare a me e a Stefania pure “Zingari” (featuring Carmine D’Aniello e Marcello Coleman),  “Core e Pappavalle” (strumentale a tempo di bossa a la maniera di Pietro Umiliani e Piero Piccioni) e il “Romeo & Giulietta” rappato da Shaone.
Chiude l’album “Dino pesciolino fino” un duetto di Stefano Bollani (n’ata vota) con Valentina Cenni. Un bel regalino di Stefano all’amico Daniele e a noi altri.

Di “Uneven“, l’ultimo album di Stefania Tallini, avevo già detto appena era arrivato il CD.

Aggiungo solo che migliora ad ogni ascolto.


Era il 29 febbraio e nessuno pensava che le nostre vite sarebbero cambiate tanto.
Ma la moseca continua, anche se gli show sono quasi tutti fermi e io sono preoccupato anche per i tanti che di questo campano.