Tag

Corsi e ricorsi che non fanno storia

A quelli che si sentono scrittori perché hanno seguito un corso di scrittura creativa o perché prima dell’avvento del Faccialibro avevano un blog con 25 follower, a quelli che si definiscono uomini di teatro dopo aver fatto una comparsa in una filodrammatica, ai musicisti e ai ballerini del sabato sera ed ai pittori della domenica, a tutti, a tutti costoro, a me stesso e ad altri che non voglio elencare, vorrei ricordare, parafrasando Alessandro Bergonzoni, Alessandro Manzoni e Alessandro Magnum P.I., che non basta un corso d’acqua per diventare un fiume in cui risciacquarsi i panni e apparire diversi da quello che siamo e sono loro ed io.