Muito Romântico
dodicesimo frammento

Você é meu caminho
Meu vinho, meu vício
Desde o início estava você
Meu bálsamo benigno
Meu signo, meu guru
Porto seguro
Onde eu voltei

Sono contento di aver di nuovo osato sfidare le leggi della statistica e la forza psico-gravitazionale che ci sprofonda verso il basso con il peso dei timori e delle superstizioni.
E sono pronto, spalanco le mie braccia, e sono pronto: che tu desideri farti piccola piccola fino a scomparirmi dentro o che ti senta abbastanza grande da accogliermi e contenermi tutto, io sono qui.

Meu mar e minha mãe
Meu medo e meu champagne
Visão do espaço sideral
Onde o que eu sou se afoga
Meu fumo e minha yoga
Você é minha droga
Paixão e carnaval

Tu sei la mia droga e il mio yoga. La senti la canzone? Tu sei il mio balsamo, l’elisir dell’allegria e il sedativo che mi sa infiammare quando e come vuole. Tu, l’unico eccitante che mi sa placare. […] No, non traduco, reinvento. Che tanto Caetano non si piglia collera.
E non lo so… non so se sarebbe o sarebbe stato meno agitato o più limpido il mare della mia vita se non t’avessi conosciuta; so solo che sarebbe (stato) più vuoto, stagnante e statico ogni minuto; ed io più muto.

Você é minha droga
Paixão e carnaval
Meu zen, meu bem, meu mal

Meu zen
Meu bem
Meu mal

 

Annunci