A un testa gloriosa trapassata da lato a lato
 
Ancora una volta ci hai lasciato di stucco
con un altro dei tuoi gesti estremi,
di quelli di cui ti sei sempre compiaciuto
guardandoci dall’alto del tuo sguardo sornione.
 
Ancora una volta ti sei sporto un po’ più in là
di quanto facciamo noi,
che ti abbiamo sempre guardato con invidia, 
diffidenza e malcelata deferenza.
 
Ancora una volta ti sei lanciato nel vuoto 
afferrando le mani alle loro esili zampe, 
ma questa volta i colombi non hanno aperto le ali.
 
 
Annunci