filastrocca farlocca dell’evanescenza e della scemenza

evanescente come una bolla / e bella più bella della bolla
che a guance gonfie la fanciulla / ridendo soffia e poi più nulla

nulla da dire, nulla da fare / scompari come un’onda del mare
scompari come un’onda scompare / scompari come scompare il mare
la notte di chi non sa amare / e scrive versi da far cagare
anche gli stitici più restii / e gli amanti dai molti addii.
 

 

Advertisements