Tag

,

Volete cambiare. Volete cambiare maestri, volete cambiare tunica e cambiare la vostra posizione nel mondo. Volete cambiare. Volete cambiare casa, cambiare marito, cambiare moglie, cambiarvi d’abito e cambiare il mondo.
Volete cambiare, ma dentro di voi restate sempre uguali.
Per Giove, non vedete che guardate sempre con gli stessi occhi e attraverso gli stessi cristalli di vetro?
Dovete attrezzarvi e cominciare a rafforzare le vostre conoscenze e la vostra capacità di lettura, se volete davvero avere la possibilità di interpretare, agire e trasformare la realtà che vi ribolle dentro e vi gira intorno. Dovete dedicarvi anima e corpo allo studio ed all’analisi e non potete lesinare tempo, se volete davvero cambiarvi e cambiare il mondo.
La realtà è mutevole; non la si può racchiudere in quattro parole. La realtà è complessa, non si lascia minimamente afferrare da chi si basa su scarsi dati di conoscenza e da coloro che non mettono tutte le loro energie nello scopo. La realtà è ambigua e sfuggente, non si lascia sedurre, penetrare e trasformare dai pigri e dagli incompetenti che non si impegnano a capire, a scandagliare e a discernere il grano dal loglio.

Un popolo povero di parole è un popolo manipolabile. Se davvero volete essere donne e uomini liberi, dovete prima di tutto liberarvi dalla vostra ignoranza e cominciare a pensare in modo critico e autonomo. Non diffondete il pensiero altrui senza prima rifletterlo in voi stessi e farlo vostro. Non sottraetevi alle possibilità di formarvi e rafforzare la vostra cultura. La cultura è un’arma, un’arma che lasciamo nelle mani di chi ci manipola e ci sfrutta col nostro placido consenso.

La cultura è un'arma by Aitan Vergara