Muito Romântico

ventisettesimo frammento

S o n g – I

Un tè da té

soli io e te

tet a tet

stritt’ stritt’

mentre

fa scuro

là fora

e se fa night

int’a stu core

et into the street,

po’ tu stut’

e light

e uìt uìt

me dice

ca nun me ne vuo’ fa ‘i.

“E chi se ne va cchiu,

chi se ne vo’ ‘i.”,

penso je,

e t’astregno

cchiu forte

e saccio

ca si tu fusse

a Morte

mo’ stesso

vulesse muri’.

(E chesto è,

e chisto

song’ je.)

Al margine di questo ennesimo testo della serie languida di questo blog, annuncio sottovoce che il XX frammento romantico è stato scelto dalla giuria di Blog&Nuvole insieme con altri 34 testi che attendono di essere illustrati (sempre che si trovi un fumettista che voglia far sue quelle parole e trovarne una chiave di lettura visiva per presentarle sotto un’altra veste).